Elaborati Scuole Superiori

Mezzadri Gabriele (Parma) - RAPPORTO SPEDIZIONE SUL SITO N°87

 

Giorno 1
 
La squadra ha rinvenuto due reperti FOSSILI di media grandezza il cui scheletro si è conservato pressochè intatto.
Abbiamo delimitato la zona; gli scavi continueranno nel punto del ritrovamento.
 
Giorno 2
 
I due reperti appartengono alla stessa SPECIE. Poiché non ne sono stati ancora osservati esemplari vivi suppongo si sia estinta tempo fa, almeno da 2000 anni secondo le datazioni. La sua ESTINZIONE deve essere stata dovuta a qualche cataclisma naturale, poiché abbiamo scoperto che il clima e l’AMBIENTE di questo posto più di 2000 anni fa erano molto diversi. Questi esseri non dovevano essere particolarmente EVOLUTI se non hanno potuto contrastare ciò che ne ha causato la scomparsa. Nel pomeriggio tuttavia ho riflettuto sul fatto che la dentatura e la composizione ossea non presentano elementi di offesa o difesa propri: ciò mi ha portato a teorizzare un anche se elementare uso di utensili.
 
Giorno 3
 
Il mattino ha portato sostanziali novità, le quali hanno sconvolto le mie TEORIE e ci hanno aperto un nuovo orizzonte: pare che questa specie sia PROGREDITA quasi quanto la nostra nell’ambito degli utensili. Analizzerò meglio il nuovo reperto più tardi in laboratorio.
 
 
L’utensile metallico è composto da una parte cilindrica unita con una a scorrimento contenente piccoli globi oblunghi e piombati. Ho ritrovato uno di questi globi anche nella cassa toracica di uno dei due soggetti esaminati. Credo di avere capito il meccanismo elementare di quella che mi appare come una vera e propria arma mortale.
 
Giorno 4
 
Gli studi effettuati sul sito mi hanno portato alle seguenti conclusioni: gli esseri che abitavano questo luogo 2000 anni fa erano molto evoluti, troppo per lasciarsi distruggere da una catastrofe naturale. Lo sconvolgimento climatico che ne ha causato la morte presenta altre origini; questi esseri bipedi basavano la propria esistenza sullo SFRUTTAMENTO incondizionato delle RISORSE naturali e sulla COMPETIZIONE violenta dei singoli individui, il che li guidò ad un rapido processo di autodistruzione che ha sconvolto tutto il globo e lo ha ridotto a quello che si presenta a noi oggi: un pianeta con atmosfera riducente, quindi priva di ossigeno, un mondo sterile e privo di vita. Unici altri reperti rinvenuti, uno strano abitacolo che reca incisa la scritta "Mercedes" e un contenitore di vetro chiamato "Coca Cola". Torniamo alla pteronova per via ridiclonio. Saremo alla base in 15 giorni terrestri. Nessuna forma di vita intelligente trovata sul pianeta.
 
Professor Kinpaghj-Dtu 659°
 
Fine rapporto.
 


Gabriele Mezzadri
19 anni
Classe: 5^F
Liceo scientifico G. Marconi – Parma  
INSEGNANTE (materie letterarie): Ziveri Cristina Ziveri
INSEGNANTE (materie scientifiche): Mauro Bertozzi