Elaborati Scuole Medie

Cepraga Ottavia (Bologna) - DARWIN

 

La natura ci governa
governa noi, sviluppato genere umano
noi, che cerchiamo con poesie
e filosofie di trovare un senso alle
nostre DIVERSITA’ e ai nostri
sentimenti sparsi e
indecifrabili
noi, che cerchiamo con ogni mezzo di allontanarla.
Eppure è da sempre che
ci culla, ci ostacola e ci emoziona.
Fin dal principio,
prima del FOSSILE e della materia,
prima che il tempo fosse tempo
tutto era già scritto
nelle braccia di una misteriosa dea.
Dall’imperfezione
si creerà la perfezione.
Tutto già calcolato:
SCIENZA, SPECIE, RAZZA.
Un uomo, un curioso,
una mente libera dagli schemi imposti
potrà capire che dalla diversità
nasce la SOPRAVVIVENZA
e la ricchezza.
La VITA ci passa davanti.
Sta a noi capirla
e prenderla, stringerla
e stupirci ancora una volta
del suo essere
perfettamente imperfetta
e ignota.
OSSERVARE
è l’unica cosa
che ci avvicina ai
meccanismi che collegano
e dividono tutti.
Alzarci, camminare,
farsi domande.
Come fece quell’uomo col cilindro:
Dov’è la nostra
ORIGINE?
Perchè siamo diversi da chi è venuto prima?
E poi lanciarsi in danze
disordinate di fogli,
appunti,
analisi, ESPERIMENTI
senza conoscere DNA e TEORIE,
solo pensando,
con il gusto della scoperta
che avevamo da piccoli,
SFRUTTANDO ogni opportunità.
La natura ha già fatto tutto per noi.
Aveva fatto nascere
INDIVIDUI diversi,
ci ha TRASFORMATI,
plasmati come bambole
di porcellana:
 
fragili esseri umani.
Impossibile per noi
sapere ciò che ci aspetterà…
 
Ottavia Cepraga
12 anni
Classe II E
Scuola A. Carracci – Bologna
INSEGNANTE: Giovanna Renzi