Elaborati Scuole Medie

Cellacchi Andrea (Latina) - RAP DELLA NATURA

 

Io mi chiedo che cos’è questo AMBIENTE in cui viviamo,
se mi guardo un poco intorno è tutto ARTIFICIALE,
solo case, appartamenti e palazzi di cemento,
mi circondano oramai e mi soffocano dentro.
Io vorrei una città più VIVIBILE e pulita
con degli alberi e giardini, che migliorino la vita,
non capisco perché l’uomo non rispetti la NATURA
e distrugge senza sosta anche peggio di una furia!
 
Uffa adesso dico basta, non possiamo continuare
a SFRUTTARE le foreste: le dobbiamo salvare!
 
Se passeggio per il bosco, proprio in mezzo alla natura,
con le chiome i grandi alberi mi donano frescura,
gli uccellini e le cicale si esibiscono in concerto
mi ridonano la gioia e mi sento il cuore aperto.
Fiori bianchi, fiori rosa, VEGETALI profumati,
sono SIMILI a gioielli che brillano sui prati,
i ranuncoli dorati han le foglie gocciolanti
e le stille di rugiada mi ricordano i diamanti.
 
Ecco adesso finalmente, si comincia a ragionare,
non ci vuole proprio molto, per ricominciare!
 
La Natura è una RISORSA che dobbiamo rispettare,
un tesoro senza pari che dobbiamo CONSERVARE,
noi ragazzi ci impegniamo per difenderla e salvarla
dai potenti della Terra che vogliono inquinarla.
Ehi, amici, siete pronti, custodiamo il nostro mondo
non lasciamo che il PROGRESSO ce lo faccia andare a fondo!
Rimbocchiamoci le maniche e facciamoci sentire,
una voce, centomila ed il mondo può guarire!
 
Tutti uniti, noi ragazzi, qui faremo un grande coro
per gridare a tutto il mondo: “Siamo noi il futuro!”
 
 
Andrea Cellacchi
11 anni
Classe I E
Istituto Comprensivo “N. Prampolini” Borgo Podgora - Latina
INSEGNANTE (materie letterarie): Adele Ferreri
Insegnante (materie scientifiche): Angela Scialò