Elaborati Scuole Superiori

Di seguito gli elaborati selezionati dalla Giuria, in ordine alfabetico.

Lettera C

Bortolotti S., Colagrossi E., Crotti E, Germani M., Pelusi F (Trieste) - 3 UOMINI E UN NEURONE

 

Era una scrivania come tante altre, ampia, in legno di noce, illuminata fiocamente dal debole bagliore di 40 watt emanato da una brutta lampada dall’aria vecchia e polverosa. Che quello fosse un giorno particolare, era fin troppo evidente. La miriade di oggetti che soleva affollare il tavolo era sparita dalla sua superficie, lasciandola incredibilmente vuota; fogli e quaderni giacevano sparsi qua e là sul pavimento, tanto numerosi da nasconderlo quasi per intero.

Continua a leggere »

Campagna Elisa (Riccione, RN) - DIALOGO DI MASTRO TEMPO E DI ATROPO LA DIVINA

 

Al calar di ogni centenario, Mastro Tempo e atropo la Divina, erano avvezzi a ricongiungersi in predestinati luoghi, per discorrere in toni pacati degli eventi principali dell’epoca in questione che maggiormente li avevano colpiti. Giunse il trapasso dell’Ottocento ed i Celesti, come usanza, si rimirarono sulla tomba dell’ultimo imperatore, lieti di avere qualche battito di libertà.

Continua a leggere »

Cangioli Marco (Prato) - 200 ANNI DALLA NASCITA DI DARWIN

 

La SPECIE  umana sembra regredire nei comportamenti all’interno del branco
Funeste lotte in città fra gli automobilisti stressati

Continua a leggere »

Capone Oliviero (Milano) - SCIENZA E POLITICA: IL DARWINISMO SOCIALE

 

Non v’è ombra di dubbio che gli studi e le conclusioni tratte da Darwin segnarono una svolta per l’umanità, strappando l’egemonia culturale e scientifica, per ciò che riguarda la TEORIA dello sviluppo della SPECIE, a spiegazioni di matrice religiosa, ed oscurantista.

Continua a leggere »

Carola Ilaria (Taranto) - MATILDE

 

Matilde si sentiva DIVERSA da tutti gli altri.         
Ogni mattina apriva gli occhi pigramente al sorgere del sole e, con sempre meno entusiasmo,tirava fuori,piano piano,la testa dalla sua forte e protettiva corazza, per affrontare un’ altra giornata come tante,come tutte: inutile.

Continua a leggere »

Cavallini Greta (Marchirolo, VA) - POETICA EVOLUZIONE

 

Se la pura NATURA
ricca di batteri, piante
ed ogni essere vagante,
nacque per volere di Dio
non é certezza del saper mio.

Continua a leggere »

Cenci Lavinia (Osimo, AN) - DA UNA LUPA SOPRAVVISSUTA ALLA GRANDE ESPLOSIONE

 

“18 Settembre, 2106, anno del Lupo
 
Dunque, penso che potrei cominciare con…
Vroom!

Continua a leggere »

Cerio Francesco (Palermo) - ENTWICKLUNG

 

Anche l’uomo è nato lì.
Tra le mangrovie.
Dove l’acqua è calma, è sicura
è Madre.

Continua a leggere »

Cirlincione Antonella (Gibellina, TP) - L’ISOLA MISTERIOSA…O QUASI

 

Avendo avuto notizia dell’esistenza di un’ ISOLA ben diversa da quella nella quale lui abitava,
perchè priva di qualunque FORMA di VITA, un uomo volle fare un ESPERIMENTO su se stesso:
volle provare a SOPRAVVIVERE in quella realtà, MODIFICANDO le sue abitudini e mettendo a dura prova il suo ORGANISMO.

Continua a leggere »

Colavito Cecilia (Modena) - NOTE SULL’EVOLUZIONE

 

Continua a leggere »

Conte Francesca (Latina) - DIALOGO TRA UN ARCHEOBATTERIO E UN ESSERE UMANO DEL 2009

 

B = batterio
U = uomo
 
U = Allora insulso esserino unicellulare procariote, di cosa vogliamo parlare? Non ho niente da dirti e tu non vali granchè, quindi non capisco perché tu abbia voluto tenere questa inutile conversazione.
B = Bada a come parli, Uomo. E’ uso del tuo tempo credere che la vostra SPECIE sia la migliore, nonché l’unica, presente sulla Terra. Lascia che ti spieghi qualcosa, esistono così tante specie viventi al mondo…

Continua a leggere »

Conti Paola (Folignano, AP) - AZIONE DELL’UOMO: PRINCIPALE CAUSA DELL’ESTINZIONE

 

Tutte le SPECIE ANIMALI hanno durata limitata: realizzato il proprio ciclo EVOLUTIVO si ESTINGUONO.
Le CAUSE principali dell’ESTINZIONE sono molteplici: deficienza alimentare, aumento delle specie carnivore o parassite, malattie epidemiche, mutazioni biologiche, mutamenti climatici o geografici.

Continua a leggere »

Corallino Vanessa (Rossano, CS) - NOI UMANI SIAMO UGUALI

 

Noi che non siamo DIVERSI,
non dobbiamo differenziarci.
Noi che siamo un’unica POPOLAZIONE,
non dobbiamo dividerci in RAZZE.

Continua a leggere »

Cordella Andrea (Roseto degli Abruzzi, TE) - TIM, LA GIRAFFA

 

Tim era una giraffa che a differenza delle altre del branco era molto piccola, per qualche strano codice EREDITARIO. Tutti i suoi amici lo prendevano in giro perché non era grande come gli altri e gli facevano i dispetti.
La sua diversità lo rendeva molto triste, stava sempre solo a giocare con le erbacce e a cercare cibo, lontano dal gruppo.
Sapeva che sarebbe bastata una parola e Twiga, suo padre, il capobranco, avrebbe esiliato a VITA le giovani giraffe che lo infastidivano.

Continua a leggere »

Cosentino Antonio (Brescia) - L’ORIGINE DELLA VITA

 

L’ORIGINE della VITA è da molti cercata
l’esistenza è da molti dispregiata
è costante EVOLUZIONE, è PROGRESSO

Continua a leggere »

Crotti Elisa (Sellero, BS) - PICCOLO INNO ALLA RICCHEZZA DEL PIANETA

 

Tra le onde scure dell’Oceano Pacifico, a mille chilometri dalle coste dell’America Meridionale, affiora un gruppo di ISOLE tormentate e inquiete, di natura vulcanica, che traboccano di vita, come uno scrigno che custodisce tesori ben più preziosi e sfuggenti dei gioielli.

Continua a leggere »

Curto Francesca (Bergamo) - IL CIELO FRA LE DITA

 

Scrutava il mondo dal suo angolo di cielo, che quel giorno era spento, non era avvolto dalla solita atmosfera che lo rendeva tanto bello. Un cielo che le sembrava quasi di poter toccare con il suo piccolo muso che sovrastava gli altri ANIMALI della savana, ma che poi all’ultimo, quando credeva di poter sfiorare davvero quella coltre celeste, si ritirava all’improvviso lasciando la piccola giraffa nell’illusione di poterlo raggiungere.

Continua a leggere »